Come > Coaching strategico

 
“La nostra più grande paura non è quella di essere inadeguati. La nostra più grande paura è quella di essere potenti al di là di ogni misura. […] E quando ci liberiamo dalla nostra paura, la nostra presenza automaticamente libera gli altri.”
da "Coach Carter" di Thomas Carter
 
 
 
 
Nel tempo, relazionandosi con il mondo circostante, si costruiscono dei pregiudizi, delle credenze, degli schemi involontari, delle aspettative secondo i bisogni dei singoli.
 
Se tali abitudini si irrigidiscono fino a divenire delle 'gabbie percettive', si possono creare delle problematiche che invadono tutte le aree relazionali: quelle con noi stessi, i rapporti sul lavoro, le relazioni amicali, ecc.
 
Il Coaching Strategico (metodologia messa a punto da Giorgio Nardone del Centro di Terapia Strategica) è una particolare forma di coaching che guida la persona o il team a sviluppare nuove e più funzionali percezioni della realtà e delle proprie risorse, in modo da ottenere più elevati livelli di apprendimento, performance e gratificazione. Il percorso si presta a essere svolto in più contesti, in forma individuale o in gruppo, poiché non riguarda tanto i contenuti, ma la struttura strategica del metodo e i suoi effetti.
INTO THE WHITE - Discover Yourself!
Scoprii, che non ero io che facevo girare gli sci, ma che era la neve – o piuttosto era la neve e la gravità insieme - che li facevano girare. A quel punto smisi di cercare di controllare gli sci e rivolsi la mia attenzione verso queste forze. Gli avvallamenti e le forme della terra automaticamente mostrano la via da seguire; e per degli abili sciatori esisterà una sola e perfetta linea per ognuno di essi, così che tutti possano sciare insieme alla massima velocità e volteggiare con gli altri e con la terra. Quando questa ritmica relazione tra neve e gravità si è realizzata su di un pendio ripido non esiste più un io, una montagna, così come la neve, ma esiste solo una continua e fluente interazione. So che questo processo non ha confini. Le mie azioni formano un continuum con le azioni della neve e della gravità. Non posso dire esattamente dove le mie azioni finiscano ed inizi la neve o dove e quando intervenga la
gravità.

Dolores La Chapelle

Continua a leggere >>
Problem solving strategico in... pratica.
Come aprire nuovi orizzonti al responsabile di uno stabilimento? Vi raccontiamo, in modo succinto ma speriamo sufficientemente evocativo, un caso di applicazione ‘sul campo’ del modello di Problem solving strategico che ci è capitato di recente.
Continua a leggere >>
Team Coaching.
Il team Coaching è rivolto a organizzazioni e team aziendali bloccati in equilibri disfunzionali, conflittuali e demotivanti.
Continua a leggere >>


Leggi tutti